fbpx

Perché le lenti a contatto mi danno fastidio?

Se ti stai facendo questa domanda significa che hai un problema con le tue lenti a contatto.

In particolare se si tratta di lenti morbide, non devi sottovalutare questo segnale perché le lenti a contatto di questo tipo hanno generalmente un basso impatto sul comfort oculare e se “si fanno sentire”, significa che è intervenuta qualche complicanza che è bene risolvere prima che diventi un vero problema.

Le lenti a contatto sono un’ottima alternativa agli occhiali e hanno lo stesso scopo: far vedere bene; ma una buona visione non è sufficiente per determinare la corretta applicazione delle lenti a contatto. È necessario anche rispettare il metabolismo della cornea (cioè la struttura più esterna dell’occhio e che accoglie la lente, e la cui integrità e trasparenza ci permettono di vedere in modo corretto); come è necessario rispettare la sensibilità e la morfologia dei tessuti; e queste condizioni devono essere mantenute nel tempo.
Quindi non è corretto dire che le lenti a contatto vanno bene se fanno vedere bene e non danno fastidio.
È importante scegliere le lenti con test e prove specifiche e monitorare con controlli mirati lo stato delle lenti e dell’occhio durante e dopo il porto delle stesse. Queste tre fasi vengono chiamate fase pre-applicativa, fase applicativa e fase post-applicativa e sono tutte ugualmente importanti per qualsiasi tipo di lente a contatto.
Se le lenti ti danno fastidio è quindi importante capire perché.

La presenza della lente ha diversi tipi di “interferenza” con le strutture oculari:

  • Diminuisce l’apporto di ossigeno proveniente dall’atmosfera (che è ciò da cui i tessuti oculari ne assorbono la maggior parte), in ragione della sua gas-permeabilità
  • Altera l’idratazione delle superfici
  • Altera la struttura lacrimale, la quale è responsabile dell’idratazione dei tessuti, ma che è anche considerabile come parte del nostro sistema immunitario, data l’azione di “detersione” continua sull’occhio (grazie ai continui ammiccamenti), e la presenza di molecole (come il lisozima), che rappresentano una delle prime difese dalle minacce esterne
  • Altera i rapporti di attrito tra la superficie corneale e le superfici interne delle palpebre quando ammicchiamo
  • Se non bene manutenute e se non sostituite nei tempi previsti, costituiscono un tappeto di coltura per gli agenti patogeni

Se le lenti a contatto ti danno fastidio, la ragione è quindi da ricercare in quanto scritto sopra: sono state scelte delle lenti senza compiere le varie fasi dell’applicazione; le lenti a contatto stanno trasmettendo troppo poco ossigeno alla cornea, o stanno “rubando” acqua all’occhio, o la lacrimazione risulta alterata, o la “meccanica” occhio-lente crea impronte ed attriti, o le lenti sono conservate male e non ricambiate nei tempi giusti.

Una normale applicazione di lenti a contatto per Ottica Tulipani significa:
Se non hai portato le lenti a contatto, fare un primo incontro durante il quale vengono rilevate le misure, eseguiti i test necessari e ascoltate le tue esigenze. A questo incontro ne segue un altro per provare per breve tempo le lenti che nel frattempo vengono appositamente procurate, e per iniziare l’addestramento dell’inserzione e rimozione delle lenti. La prova prevede il controllo del movimento, del posizionamento e dell’appoggio delle lenti a contatto, la cosiddetta sovrarefrazione (cioè la verifica del visus e l’eventuale modifica delle diottrie), la verifica dello stato della cornea e della congiuntiva bulbare con lampada a fessura (biomicroscopio), e con coloranti lacrimali specifici. Successivamente si effettueranno altre prove e altri controlli con tempi e modalità che dipendono da diversi fattori, ma in tutti i casi, al termine della fase applicativa, verrà fatto un controllo dopo circa dieci giorni, poi a circa un mese, poi a tre mesi e infine un controllo di routine ogni sei mesi.

Se già porti delle lenti a contatto con soddisfazione e senza problemi è comunque indicato un controllo semestrale per scongiurare complicanze “silenti” che potrebbero portarti a sviluppare problematiche future; inoltre non sono da escludere piccoli cambiamenti del visus dei quali a volte non ti accorgi.
Se già porti le lenti a contatto e ti stanno dando fastidio… è bene capire perché senza aspettare oltre!

Riassumendo: le lenti a contatto sono una comodità e non vanno trasformate in un problema; devi eseguire i controlli programmati con l’applicatore ogni sei mesi (per lenti complesse ogni quattro), e una visita oculistica ogni 12/18 mesi (o con i tempi indicati dallo stesso oculista); devi seguire le istruzioni per la manutenzione delle lenti a contatto e rispettare i tempi di ricambio delle stesse; è importante che ti attenga ai tempi di porto stabiliti con l’applicatore; “ascolta” i segnali di disagio che i tuoi occhi ti inviano e riferiscili all’applicatore.

Buon porto.

 

Ottica Tulipani può prendersi cura di te e fornirti tutte le risposte di cui hai bisogno.

Vieni a trovarci a Casarile in Via Binasco 78,
oppure chiamaci subito ai numeri 02 900 900 49334 11 78 889 per fissare un appuntamento.

Post recenti
× Ciao, come possiamo aiutarti?